tourismA 2017: l’evento che promuove il turismo culturale

alberto-angela-piero-pruneti-tourisma_2017

Con dodicimila visitatori la terza edizione di tourismA Salone archeologia e turismo culturale – si conferma come il più importante evento europeo nel panorama della promozione e comunicazione del turismo culturale e archeologico. La quarta edizione di tourismA in programma a Firenze dal 16 al 18 febbraio 2018 è un’ottima opportunità per enti locali, enti del turismo, tour operator, agenzie di viaggio e operatori con un’offerta di viaggi e turismo culturale.

In soli tre anni tourismA è diventata una manifestazione di massa, merito “delle buone storie raccontate e delle proposte di chi ha saputo investire nel patrimonio pensando al futuro” come spiega Pietro Pruneti, direttore della rivista Archeologia Viva (Giunti Editore) promotrice dell’evento, in collaborazione con FirenzeFiera. Un evento dedicato al turismo culturale di cui evidentemente sentivano la mancanza sia gli operatori del settore sia il pubblico di appassionati.

Piero e Alberto Angela le star di tourismA 2017

tourismA ha affrontato la difficile sfida di scommettere sul turismo culturale ed è stata premiata con numeri da capogiro. In tre giorni di manifestazione il Palazzo dei Congressi di Firenze è stato visitato da dodicimila persone. Le cinque sale congressi, dedicate a ventotto fra workshop e convegni, erano sempre affollatissime, grazie agli oltre duecentoquaranta relatori di altissimo livello, come Franco Cardini, Valerio Massimo Manfredi e Andrea Carandini. Una standing ovation di 10 minuti ha accolto Piero Angela, che ha ricevuto il Premio speciale “R. Francovich” dal Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini e che ha ringraziato Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva e tourismA, per l’impegno nella comunicazione e promozione dei beni culturali e archeologici. Infine, una platea di duemilacinquecento spettatori ha accolto Alberto Angela che ha presentato il suo libro “Leonardo e la Gioconda”.

Piero Angela premiato dal ministro Dario Franceschini a tourismA 2017

L’Egitto protagonista del settore espositivo per operatori

Tra le attrazioni di maggior richiamo per il pubblico i sette i laboratori didattici sempre attivi e la riproduzione della celebre camera funeraria del faraone bambino Tutankhamon ricostruita in scala 1:1 che si è rivelata un evento nell’evento richiamando una folla continua di visitatori e di giornalisti. L’Egitto, ospite d’onore di tourismA 2017, è stato al centro del settore espositivo internazionale, che ha ospitato ottanta espositori tra italiani ed esteri, composti da enti di promozione turistica, enti locali, operatori culturali, tour operator, poli museali, parchi archeologici, associazioni, fondazioni, università e istituti di ricerca con originali proposte di visite e itinerari culturali e archeologici. Oltre all’Egitto, tra le destinazioni turistiche estere erano presenti Algeria, Croazia, Cipro, Giordania e Turchia. Tra i tour operator si contavano realtà storiche del turismo culturale  italiano, come I viaggi di Maurizio Levi, Mistral Tour, Il Tucano Viaggi e Ricerca, TUI Italia, Agenzia Viaggi RalloI viaggi di Archeologia Viva,  oltre a operatori specializzati come Sardegna Insolita, Fantastiche DolomitiUnitour, e piccoli tour organizer specializzati in viaggi archeologici.

Formazione e visibilità per gli operatori del turismo culturale

Enti del turismo e tour operator che dispongono di un’offerta di turismo culturale sono stati i protagonisti della Rassegna Viaggi di cultura e archeologia, una serie di quattro affollati incontri nei quali sono stati presentati altrettanti itinerari turistici su Egitto, Algeria, Giordania e Sicilia. Tra gli incontri dedicati agli operatori del settore, grande interesse hanno riscosso il convegnoTurismo archeologico. Opportunità per operatori e destinazioni” a cura del CISET – Centro Internazionale Studi Economia del Turismo, il workshop “Archeosocial” a cura di Professione Archeologo e Archeopop e “Digital Storytelling” a cura di Associazione Culturale Prisma, che hanno fornito agli operatori di settore utili indicazioni su come comunicare il turismo culturale e l’archeologia in chiave digital e social.

I numeri in costante crescita della manifestazione, sono stati motivo di soddisfazione per gli operatori del turismo culturale che hanno partecipato alle prime tre edizioni di tourismA. Lo conferma il forte incremento di destinazioni, enti e operatori che ogni anno aderiscono all’unica manifestazione in Italia interamente dedicata al turismo culturale e archeologico . Il segreto del successo? Contenuti di qualità, relatori di primo piano e un approccio alla comunicazione dei beni culturali alla portata di un vasto pubblico di appassionati.

Alberto Angela presenta il suo libro “Leonardo e la Gioconda” a tourismA 2017

TravelMark di Nadia Pasqual si occupa della promozione di tourismA presso il settore turistico: tour operator, agenzie di viaggio, tour organizer ed enti del turismo esteri.

Contattaci per informazioni o per una richiesta

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Il tuo recapito

Letta l'informativa, acconsento al trattamento dei miei dati personali per dar seguito alla mia richiesta

TravelMark di Nadia Pasqual
+39 349 2131565
info@travelmark.it
www.tourisma.it

Tags , , , ,

Nadia Pasqual

Consulenza marketing e comunicazione a Venezia Mestre